Il Lodo Alfano è incostituzionale

Il Lodo Alfano è stato bocciato dalla Corte Costituzionale che l’ha dichiarato incostituzionale perché viola l’articolo 138 della Costituzione che regola le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali e l’articolo 3 “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”.
La legge che prevedeva l’immunità dai processi penali per il presidente della Repubblica, il presidente del Consiglio e i presidenti di Camera e Senato adesso con la sentenza di illegittimità implica la riapertura dei processi penali contro Silvio Berlusconi che erano stati sospesi all’entrata in vigore del Lodo.
La bocciatura del Lodo Alfano rende più difficile il termine del mandato nel 2013 per un Capo del Governo già indebolito delle polemiche sulle frequentazioni sessuali.

Anna Palmisano

Anna Palmisano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *