Botta e risposta Capezzone-PdCI sulle labbra dell’Addario

Annozero lascia strascichi anche dialetticamente pepati. Volano, infatti, battute al fulmicotone tra Daniele Capezzone e Alessandro Pignatiello, della segreteria nazionale del PdCI. Tema: le labbra della D’Addario.

“Ancora una volta, ieri sera – afferma Daniele Capezzone, portavoce del Pdl – è emerso che mentre il Governo lavora su cose concrete, l’opposizione non sa fare altro che pendere dalle labbra di una D’Addario qualsiasi, e in ciò esprime tutto quello che sa contrapporre e controproporre rispetto a Berlusconi. Un’opposizione così, un’opposizione livorosa e santorizzata, al massimo può eccitare gli animi di una parte molto limitata dell’elettorato, ma è destinata a rimanere minoranza per i prossimi 10 anni. Possibile che a sinistra non l’abbiano ancora capito?”.
“Capezzone faccia tosta – è la replica pepata di Alessandro Pignatiello, coordinatore della segreteria nazionale del PdCI – se c’è qualcuno che conosce, e a fondo…, le labbra della D’Addario questo è il suo padrone e non certo la sinistra”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *