Il Prof è sordo

“Chi era quella giovane bionda con cui hai parlato per tutta la sera?”
“Cosa?”
“Eri totalmente perso nella conversazione con quella tipetta.”
“No, non ho parlato con l’architetto. Era lì?”
“Non l’architetto. La tipetta bionda con cui parlavi, chi era?”
“Non ne ho idea. Mi ha ripetuto il suo nome ben due volte, ma non sono
riuscito a capirlo. Non ho sentito una sola parola di quello che mi ha detto.”
Un libro esilarante, divertente e provocatorio.”
Sunday Times

Desmond Bates è un professore di linguistica in pensione e come tale cerca di godersi le piccole gioie della vita quotidiana: ma a dirla tutta, non è convinto che le giornate trascorse lontano dal Dipartimento e dalle sessioni d’esame siano poi questo grande spasso. Dopo essere rimasto vedovo, si è sposato in seconde nozze con Winifred Holt, un’ex allieva che ha messo in piedi insieme a un’amica una galleria d’arte e arredamento di ottimo e crescente successo: ma forse nemmeno una moglie molto più giovane e in carriera è davvero una fortuna, specie se guadagna più del consorte. A complicare la situazione famigliare, ci si mette poi l’ansia per l’anziano padre che si rifiuta pervicacemente di lasciare la propria casa londinese, nonostante la palese incapacità di provvedere a sé in autonomia… Eppure, più di questa situazione ai confini di una tragicomica normalità, quel che turba davvero il sonno del professore è la grave forma di sordità progressiva di cui è vittima: il peggioramento dell’udito lo confina in un isolamento sempre maggiore e lo rende protagonista di errori, fraintendimenti, figure ridicole e imbarazzanti in società.
Spassoso e commovente, Il prof è sordo è un romanzo acuto e originale in cui David Lodge racconta, con lo stile irriverente che lo ha reso famoso, l’irresistibile dibattersi di un uomo che non vuole rassegnarsi alla vecchiaia e alle sue fragilità, mescolando ancora una volta in maniera magistrale i toni di tragedia e commedia che sono parte della vita di tutti.

Il Prof è sordo
David Lodge
Editore: Bompiani. Collana: Letteraria straniera
2009, 448 pp, 19.50 euro

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *