11/9: la prima volta di Obama

L’ottavo anniversario degli attentati dell’11 settembre 2001 è stato commemorato a New York, presso la sede di “Ground Zero”, al suono delle cornamuse. A Washington Barack Obama ha reso omaggio alle vittime per la prima volta da Presidente, osservando un minuto di silenzio sul prato della Casa Bianca, alle 8 e 46, l’ora esatta in cui il primo aereo dirottato ha colpito una delle due torri del World Trade Center di New York.

Quasi 3.000 persone sono morte a New York negli attentati compiuti da Al-Qaeda, che hanno indotto l’ex presidente George W. Bush ad invadere l’Afghanistan e l’Iraq come parte della sua “guerra contro il terrorismo”.
Obama, che ha deposto una corona in memoria delle vittime ha anche espresso l’immenso dolore causato dagli attacchi: “Il passaggio delle stagioni non può diminuire il dolore ed il senso della perdita inflitta quel giorno ” ed ancora: ” Per proteggere il nostro popolo non potremmo mai vacillare nella ricerca di al-Qaeda e dei suoi alleati estremisti”.

Nella serata, due enormi colonne di luce che simboleggiano le Torri Gemelle sono state accese per illuminare il cielo di Manhattan.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *