Cina – Suicida salvato “con una stretta di mano”

32 anni, debiti che esasperano l’esistenza e la voglia di farla finita. Salire su un ponte per buttarsi giù nella “curiosità” dei passanti, creare 4 ore di ingorgo. Nell’indifferenza della città e nei vani tentativi delle forze dell’ordine, si inserisce un “vecchietto” che con sorpresa delle guardie di sicurezza riesce ad avvicinarsi all’aspirante suicida e con la scusa di “stringere la mano” lo lascia cadere dal ponte. Per l’uomo una frattura lombare e l’arresto. Il “vecchietto” un’altra generazione.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *