Sri Lanka ammette i bombardamenti nella zona di sicurezza

Sri Lanka. Il governo ha ammesso di effettuare i raid aerei nella cosiddetta zona di sicurezza nel nord-est del paese, dove l’esercito sta combattendo contro i combattenti del Tigri Tamil.


Fonti del ministero degli esteri dello Sri Lanka hanno confermato che i raid erano stati effettuati, ma settimane fa e che i militari avevano come obiettivo solo le postazioni del Tigri Tamil ben lontano da civili.
L’apparente ammissione segue la fuoriuscita delle immagini satellitari alle Nazioni Unite che mostrano le prove di tali attacchi, gruppi aerei che avevano bombardato la zona designata dal governo come zona di sicurezza nel mese di febbraio.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *