Russia “fine della guerra in Cecenia”

La Russia ha ufficialmente chiuso i dieci anni di “operazione anti-terrorismo” in Cecenia. La decisione del Cremlino è di ritirare i militari dalla piccola repubblica caucasica senza annunciare il calendario del ritiro. L’operazione anti-terrorismo fu lanciata nell’autunno 1999 dal Primo Ministro Vladimir Putin, tre anni dopo la prima guerra (1994-1996), l’esercito russo era stato inviato per contrastare l’offensiva di un gruppo di estremisti guidato dal ceceno Shamil Basayev.

Anche se “operazione anti-terrorismo” si conclude, i ribelli non hanno deposto le armi, e rimangono attivi lanciando operazioni dal territorio montuoso, ma senza una chiara guida sembrano molto deboli. Il giovane Presidente (32 anni) Kadirov sta garantendo la stabilità nella regione. Temuto per i suoi metodi brutali, è sospettato di corruzione da parte degli osservatori.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *