Obama toglie alcune restrizioni contro Cuba

Barack Obama ha deciso di eliminare le restrizioni sui viaggi ed invio di denaro a Cuba, come nella sfera delle comunicazioni, lo hanno confermato i portavoci della Casa Bianca. La misura è conveniente negli Stati Uniti ai cittadini di origine cubana ed ai loro parenti, hanno spiegato durante una conferenza stampa il portavoce presidenziale Robert Gibbs, ed il direttore dei Temi Emisferici nel Consiglio Nazionale di Sicurezza, Dan Restrepo.
Secondo i delegati dell’amministrazione democratica, il governo ha già dato l’ordine al Dipartimento di Stato, del Tesoro e del Commercio di sospendere le interferenze delle relazioni tra cubani sull’Isola ed i loro parenti negli USA.
L’Ufficio Ovale ha autorizzato che le compagnie nordamericane stabiliscano connessioni di fibra ottica e satellitari con Cuba e negozino con le loro controparti per offrire servizi di telefonia mobile.
L’annuncio del governo statunitense è stato ampiamente anticipato questo lunedì dai mezzi di stampa nazionali, ed era una risoluzione prevista per il prossimo Vertice delle Americhe, a Trinidad e Tobago, dove parteciperà Obama.
La decisione di Washington arriva inoltre nel contesto di sforzi multipli fatti dal Congresso affinché si alzino tutte le restrizioni dei viaggi sull’isola caraibica.
Gli invii, tuttavia, potranno dirigersi a cittadini cubani purché non siano funzionari, mentre le visite non avranno limite temporaneo o di frequenza, ha osservato Gibbs.
Un sondaggio di opinione ha evidenziato la scorsa settimana che almeno due terzi degli statunitensi sono a favore della sospensione del blocco contro Cuba.
D’accordo con i risultati di interviste della CNN ed Opinion Research Corp., il 64% di mille 23 nordamericani interrogati pensa che sia giusto che gli Stati Uniti permettano ai suoi cittadini di viaggiare a Cuba.
Inoltre il 71% dei consultati considera che Washington dovrebbe ristabilire delle relazioni diplomatiche con Cuba.
( Prensa Latina)

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *