Lula alla Cina “scambi senza dollaro”

Presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva venerdì ha detto che egli aveva proposto al suo omologo cinese Hu Jintao per gli scambi commerciali bilaterali, in valuta locale, piuttosto che in dollari.
“Ho proposto di iniziare a discutere che gli scambi tra il Brasile e la Cina siano in valuta cinese e brasiliana ” ha detto Lula, le cui osservazioni sono state trasmesse dalla televisione brasiliana, poco prima di lasciare Londra per Brasilia.
Durante la visita del 19 maggio a Pechino, il 19 maggio Lula si auspica di discutere la sua proposta venga sviluppata con le banche centrali ed i ministri delle finanze dei due paesi.
Lula si è riunito a porte chiuse giovedi con Hu al termine del vertice del G20, al quale i due presidenti hanno partecipato.
Ma l’Associazione del commercio estero del Brasile (AEB) ha affermato che la proposta rappresenta una minaccia per il mercato brasiliano.
Gli scambi commerciali tra Cina e Brasile sono ammontate a 36,4 miliardi di euro nel 2008 con un avanzo di 3,6 miliardi per la Cina. Tale importo rappresenta un aumento del 122% rispetto al 2006 e il 55% rispetto al 2007, stando alle cifre ufficiali.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *