Pena di morte, Usa, il New Mexico l’abolisce

Si torna a parlare di pena di morte. La decisione del governatore Bill Richardson, dello Stato del New Mexico, di abolire la pena di morte, non può che essere apprezzata, l’aver messo al bando una procedura piena di falle e iniquità e che non ha mai dimostrato di avere un potere deterrente nei confronti della criminalità, secondo Amnesty International, l’organizzazione per i diritti umani, ha mostrato un’autentica leadership del governatore Richardson.

Negli USA, la pena di morte è attualmente prevista in 35 stati e da due legislazioni federali, civile e militare. Non è invece più prevista in Alaska, Hawaii, Iowa, Maine, Massachussetts, Michigan, Minnesota, New Jersey, New Mexico, New York, North Dakota, Rhode Island, Vermont, West Virginia, Wisconsin e nel distretto federale di Columbia. Nel 2008, negli Usa sono state eseguite 37 condanne a morte, di cui 18 nel solo Texas. Quest’anno, le esecuzioni sono state già 20 di cui 12 in Texas.

Il New Mexico è il secondo stato degli Usa ad aver abolito la pena di morte negli ultimi due anni. Nel dicembre 2007 la medesima decisione era stata presa dal governatore del New Jersey. Proposte di legge abolizionista sono in discussione anche in Nebraska, New Hampshire, Colorado e Montana.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *