Germania – L’estremismo di destra tra gli studenti è allarmante

Xenofobia, odio per gli ebrei, simpatia per il cameratismo, questi gli atteggiamenti sempre più diffusi tra i giovani tedeschi, secondo lo studio dell’Istituto criminologo di ricerca della Bassa Sassonia (KFN).
Lo studio sui giovani in Germania, come vittime ed autori di atti di violenza, pone l’attenzione sulla delinquenza giovanile, i possibili fattori ed ha permesso l’esame di altri argomenti come la dipendenza dai giochi per computer, l’integrazione dei migranti e la diffusione dell’estremismo di destra.
Uno studio che ha coinvolto più di 20.000 persone di tutti i tipi di scuole e con l’età media di 15 anni che vivevano in 61 contee, un campione rappresentativo a livello nazionale.
Cristian Pfeiffer, capo dell’Istituto ha presentato di dati che a differenza dalla percezione del pubblico danno la violenza giovanile in diminuzione o stabile, allo stesso tempo ha espresso le preoccupazioni per i dati in aumento dell’estremismo di destra, il 14,4% dei giovani si definiscono xenofobi con affermazioni a supporto quali: “La maggior parte degli stranieri sono criminali” o ” gli stranieri che vivono in Germania non arricchiscono la cultura tedesca”.
Degno di nota: la xenofobia è più elevata nelle regioni dove gli stranieri sono pochi, confermando che minore è l’esperienza diretta dello straniero e di più sono i pregiudizi, questo quanto ha detto la Pfeiffer. Il numero elevato del fenomeno è stato definito allarmante dal Ministro degli interni Shauble. (Spiegel)

Carmelo Sorbera

Carmelo Sorbera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *