Cani che uccidono, “Inattività colpevole dei sindaci”

Il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, chiederà un incontro con l’assessore alla Sanità della regione Sicilia in merito alla morte del bambino di 10 anni sbranato da un branco di cani randagi a Ragusa. Lo ha annunciato la stessa Martini a margine di un incontro a Venezia.

“Da quando mi sono insediata – ha detto Francesca Martini – denuncio l’inattività colpevole dei sindaci del centro sud”.

Il sottosegretario ha sottolineato che ‘il randagismo e’ un problema gravissimo di salute e incolumita’ pubblica e che i mancati investimenti di risorse destinate alla raccolta, alla ‘chippatura’ e al ricovero degli animali vaganti sta diventando un fenomeno altrettanto grave’.

‘Resto allibita davanti a questi terribili fatti di cronaca – ha aggiunto – chiedero’ oggi un incontro con l’assessore Russo alla Sanita’ della regione Sicilia; la Sicilia e’ ampiamente nota per fatti gravissimi non solo di randagismo, ma anche purtroppo per gravissimi fatti di maltrattamento sugli animali, come le sevizie di Porto Empedocle questa estate’.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *