Calci e pugni a un disabile gay

E’ AVVENUTO A PORDENONE – “Volevamo dare una lezione ai froci”. Con questa squallida e terribile motivazione tre uomini di 43, 22 e 21 anni hanno spiegato ai poliziotti che li stavano interrogando il motivo della loro violenza ad un portatore di handicap gay di 30 anni, in piazza XX settembre, nel centro di Pordenone, avvenuto il 23 gennaio scorso.

La notizia dell’episodio si è saputa solo oggi, dopo che le indagini hanno portato all’identificazone dei responsabili denunciati “per concorso in violenza privata aggravata”. La vittima, picchiata con calci e pugni, è seguita dai servizi sociali del comune di Pordenone per una leggera disabilità psichica.

Da quanto si apprende, i picchiatori, durante il pestaggio, avrebbero anche ripetutamente apostrofato la vittima con frasi ingiuriose.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *