Madame Deborah

Così imparano a rovinare la vita degli altri, questi stronzi”. Così Deborah Bergamini, guardando da lontano un gruppo di cronisti seduti sui divani del Transatlantico”. La Bergamini “usciva dall’aula che aveva approvato il suo emendamento sul ddl intercettazioni: carcere per i giornalisti in caso di incauta pubblicazione di brogliacci telefonici destinati al macero. Non male, detto da una giornalista”. Lo rende noto ‘L’Espresso’, nella rubrica ‘Riservato’.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *