Uccidere Obama e 101 persone di colore per la supremazia della razza bianca

Sventato un complotto per uccidere Obama, due neo-nazisti avevano progettato di assassinare 102 persone di colore tra cui anche Obama.

Secondo gli agenti federali del ATF difficilmente i due neo-naziasti sarebbero arrivati al candidato alla Presidenza degli Stati Uniti, ma sicuramente potevano causare una strage. La scelta del 102 come numero di vittime ha una base di numerologia per l’affermazione della supremazia della razza bianca.
Ai due autori Daniel Cowart, 20 anni del Tennesse e Paolo Schlesselman dell’Arkansas sono stati sequestrati cinque fucili ed arrestati.
Difficilmente i due autori del piano avevano la capacità d’attuarlo, le autorità tendono a minimizzare l’episodio, comunque i rischi di un aumento d’incidenti razziali nelle zone rurali è concreto. Il candidato democratico ha raggiunto il record del sostegno tra gli elettori bianchi, già a Denver durante la convention democratica erano stati arrestati tre uomini per un sospetto complotto ai danni di Obama.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *