Travaglio: “Ecco il discorso che potrebbe fare oggi Veltroni”

“Siamo qui contro il regime e per la libertà. Vogliamo mandare a casa questo governo che distrugge la fiducia dei cittadini nello Stato, spreca le risorse e riduce la libertà di ciascuno di noi. Un governo che è contro l’economia, contro il risparmio, contro le professioni, contro la scuola, contro la ricerca e l’università. Un governo che istiga all’odio e non promuove la concordia sociale. Siamo qui a protestare contro la peggior legge finanziaria della storia repubblicana.

Ma noi torneremo presto a governare anche per chi ha votato per loro. Chiediamo, pretendiamo, esigiamo il riconteggio di tutte le schede elettorale per dare certezza alla democrazia e chiarire che cosa davvero avvenne nella notte dei complotti e dei brogli. Ci accusano di aver tentato un colpo di Stato, ma l’hanno fatto loro ed è storicamente provato che hanno insegnato a farlo ai propri militanti. Ora tornate nelle vostre case, nelle vostre città e siate missionari della libertà. Viva l’Italia, via la libertà”. Questo è il discorso che Walter Veltroni potrebbe fare oggi a Roma nella manifestazione contro il governo Berlusconi. Al Tappone è già d’accordo: infatti questo è il discorso che fece lui il 2 dicembre 2006 a Roma nella manifestazione contro il governo Prodi. E’ troppo?”. E’ quanto scrive oggi su ‘l’Unità, nella rubrica ‘Zorro’, in un articolo dal titolo ‘Mai dire regime’, il giornalista Marco Travaglio.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *