Napolitano: “Insostenibili le ragioni della guerra fascista”

I soldati italiani combatterono eroicamente a El Alamein, e come gli altri “furono guidati dal sentimento nazionale e amor di patria”. Ma “le ragioni invocate dai governi che si contrapponevano su tutti i fronti del secondo conflitto mondiale erano diverse e non comparabili”. Lo ha detto Giorgio Napolitano nella cerimonia per il ricordo dei caduti nella battaglia piu’ importante della guerra d’Africa. “Esisteva – ha spiegato – una storica insostenibilita’ delle ragioni, delle motivazioni e degli obiettivi dell’impresa bellica nazi fascista”. Questa era un “disegno di aggressione e di dominio, fondato persino su avveranti dottrine di superiorita’ razziale”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *