Il PdL: “Dal Pd cifre folli e Veltroni povero di idee”

Cifre “folli” sulla partecipazione alla manifestazione del Pd, e “povertà di idee” nell’intervento di Walter Veltroni. Il Pdl, con dichiarazioni a raffica dei parlamentari del partito di Silvio Berlusconi, attacca l’iniziativa del Circo Massimo, e contesta sia i numeri della piazza sia i contenuti del discorso di Veltroni.

Subito dopo l’annuncio degli organizzatori sui 2 milioni e mezzo di partecipanti, arriva il sarcasmo del Pdl: “Finalmente la cifra folle è stata pronunciata: 2 milioni e mezzo”, dice il deputato Ignazio Abrignani. “Vorrei ricordare agli organizzatori della manifestazione del PD che il montepremi record del Superenalotto è stato già assegnato. Possono mettersi l’anima in pace e smettere di dare i numeri”. Rincara il senatore Guido Viceconte: “Qualcuno fermi gli organizzatori del Pd. A forza di spararle così grosse rischiano di crederci per davvero”.

E per il Pdl in ogni caso la manifestazione “non cambia affatto le cose e soprattutto non risolve i problemi degli italiani”, dice Isabella Bertolini: “Mentre i cittadini sono alle prese con una congiuntura economica difficile e con una crisi finanziaria senza precedenti Veltroni pensa solo a come risolvere i suoi gravi problemi di convivenza all’interno del Pd, oltre che con gli altri partiti dell’opposizione. Nascondere le difficoltà dell’opposizione con la piazza non basterà a Veltroni per arginare l’emorragia di consensi e di credibilità del Pd”.

Il senatore Lucio Malan critica invece il discorso di Veltroni: “Appare ricco di parole, a volte anche suggestive, ma povero di idee su come affrontare i problemi concreti dell`Italia. Quando si è trattato di governare abbiamo visto cosa ha saputo fare questa sinistra, spesso con le stesse persone, visto che Veltroni stesso era vice premier già dodici anni fa: tasse alte, burocrazia e trappole per chi lavora, e anche i tagli alla scuola che oggi li scandalizzano tanto perché fatti da altri”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *