Berlusconi a Maroni: “Va garantito il diritto allo studio. Scegli tu il metodo”

“Voglio che sia garantito il diritto allo studio, il metodo sceglilo tu”. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, secondo quanto riferito da ambienti a lui vicini, si e’ rivolto in questi termini al ministro dell’Interno Roberto Maroni, che oggi si e’ recato a palazzo Grazioli dopo che il premier aveva annunciato la linea dura contro chi, occupando scuole e universita’, impedisce il regolare svolgimento delle lezioni e degli esami.

Il presidente del Consiglio ha chiesto al ministro dell’Interno di valutare, insieme ai tecnici del suo dicastero, la soluzione migliore affinche’, insieme al diritto di protestare, sia assicurato anche il diritto allo studio.
Occupare le scuole – secondo il premier – non e’ una “dimostrazione di liberta’ ma una pura violenza”. “Il governo – è il pensiero del premier – non può tollerare il protrarsi delle iniziative studentesche che bloccano gli studi”.

Silvio Berlusconi difende la riforma del ministro Mariastella Gelmini. Le opposizioni si inalberano, con Italia dei valori che accusa il premier di voler fare il “sergente di ferro” e il leader del Pd Walter Veltroni che gli da’ del “bugiardo”. Non e’ durata nemmeno lo spazio di un mattino, dunque, la distensione auspicata da piu’ parti dopo l’elezione di ieri di Giovanni Frigo alla Corte Costituzionale.

Edgardo Fulgente

Edgardo Fulgente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *