I vescovi: “Da condannare qualsiasi forma di eutanasia”

“Qualsiasi forma di ‘eutanasia’, più o meno esplicita, é da condannare”. Lo afferma la Conferenza Episcopale Italiana nel messaggio per la Giornata per la vita. I vescovi invitano a non “rispondere a stati permanenti di sofferenza, reali o asseriti, reclamando forme piú o meno esplicite di eutanasia”. E’ una risposta ‘falsa’, perché, secondo la Cei, “la vita umana è un bene inviolabile e indisponibile, e non può mai essere legittimato e favorito l’abbandono delle cure, come pure ovviamente l’accanimento terapeutico, quando vengono meno ragionevoli prospettive di guarigione”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *