Aulla, all’asta la statua di Craxi

Sara’ venduta all’asta la statua di Bettino Craxi situata nell’omonima piazza ad Aulla (Massa-Carrara). La notizia, che è stata diffusa dal quotidiano ‘Il Tirreno’, è stata confermata dal sindaco di Aulla Roberto Simoncini (Udc).

“Quella statua – ha dichiarato Simoncini – e’ tutta in marmo di Carrara, quindi ha un valore economico non indifferente. La si puo’ mettere all’asta, tanto piu’ che la figura di Bettino Craxi e’ stata rivalutata e anch’io credo che sia stato uno statista cui rendere omaggio. La piazza restera’ intitolata a lui”.

“L’obiettivo – secondo il sindaco Simoncini, – è anche quello di fare cassa, tanto che stiamo valutando se mettere all’asta anche la statua di Pantani e la stele su Tangentopoli, anche queste in marmo di Carrara: sono in corso le perizie”.

Il monumento, che raffigura Craxi a grandezza naturale nella sua tenuta abituale dell’ultimo periodo in Tunisia, pantaloni lunghi e mocassini, con una copia dell’Avanti! nella mano destra e un garofano nella sinistra, fu voluto nel 2003, non senza polemiche, dall’ex sindaco di Aulla Lucio Barani (Nuovo Psi), di cui Simoncini era vicesindaco. Sempre Barani aveva voluto anche la stele su Tangentopoli e il monumento a Pantani.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *