Borse in rialzo

Positivo rialzo per le principali Borse europee, dopo il piano salva-banche deciso dall’Eurogruppo a Parigi, che prevede la garanzia della liquidità alle banche e la ricapitalizzazione con soldi pubblici a quegli istituti che lo chiederanno. Anche le piazze asiatiche vanno bene, mentre Tokyo resta chiusa per festività. La Gran Bretagna, intanto, elargirà 37 miliardi di sterline in tre grandi banche per ricapitalizzarle. A Londra l’indice Ftse 100 avanza dell1,07% e poi cresce del 5%. Il Dax di Francoforte va su del 2.1%. Madrid cresce del 5,65%. Zurigo sale del 6,7%.

Piazza Affari, a Milano, ha aperto la seduta in linea con le altre Borse europee. Il Mibtel segna +5,7% e l’S&P Mib, i listino dei titoli a più alta capitalizzazione, +6,1%, con una dozzina di titoli che hanno aperto la seduta con un quarto d’ora di rialzo perché sospesi per eccesso di rialzo.

Sul listino principale partenza sprint per i finanziari, le costruzioni e gli energetici, cioè quei titoli che più hanno sofferto la settimana scorsa: Banco Popolare (+9,4%), Saipem (+9,1%), Italcementi (+8,8%), Impregilo (+8,8%), Intesa (+8,1%), Enel (+7,8%), Eni (+7,7%), Unicredit (+7,6%), Unipol (+7,4%), Bpm (+7,1%), Fonsai (+7,3%). Tutti i titoli del listino principale, comunque, sono in rialzo, eccetto Mediolanum, Mondadori e Fasweb che ancora non riescono a fare prezzo per eccesso di rialzo.

Sul generale rally per Gemina (+9,4%), Edison (+9,3%), Hera (+9,2%), Tiscali (+7,5%), Tod’s (+7,5%) e Benetton (+7,2%).

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *