La Russa: “Occorre chiedere scusa alla Bulgaria”

“Se mi fossi trovato li’, mi sarei vergognato”. Il ministro della Difesa Ignazio La Russa commenta cosi’ il comportamento di una frangia di tifosi italiani che a Sofia, per la partita Bulgaria-Italia valida per le qualificazioni ai Mondiali di calcio, ha dato vita a cori fascisti. “Quei cori – ha precisato il ministro – sono una vergogna esattamente come e’ da condannare chi ha bruciato la bandiera bulgara. Credo – ha detto – che bisognerebbe chiedere scusa alla Bulgaria”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *