Tutto quello che sai

“Un mattino, due settimane fa,
poco dopo essere tornato dal centro commerciale
in cui avevo fatto colazione, ho ricevuto per posta
un pacco dalla mia figlia minore, Sadie.
Un evento sorprendente, dato che Sadie
non si metteva in contatto con me
– per posta o altro – da molti anni.
Inoltre, era morta da circa quattro mesi.”

Willy Muller è un cinico giornalista cinquantacinquenne, una vita trascorsa senza prendere nulla sul serio. Bloccato in un letto d’ospedale, sul suo comodino è posato il diario della figlia scomparsa, Sadie. La famiglia di Willy era andata in frantumi undici anni prima, quando, durante una lite furibonda, sua moglie era rimasta uccisa. Dapprima accusato e imprigionato per omicidio, poi assolto in appello, Willy aveva deciso di cambiare vita trasferendosi da Londra a Los Angeles, abbandonando così le sue due figlie, Sadie e Sophie. Solo ora, leggendo le pagine del diario, Willy capisce chi è davvero la figlia, e, pagina dopo pagina, la vita di Willy cambierà radicalmente.
Tutto quello che sai, romanzo d’esordio di Zoë Heller, denuncia in modo irriverente l’ipocrisia di una certa borghesia intellettuale, combinando sarcasmo e candore, ironia e denuncia.

Tutto quello che sai
Zoë Heller
Editore: Bompiani Collana: Letteraria straniera
2008, 238 pp., 16.50 euro

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *