Peppino Englaro: “A mia figlia va concesso il diritto di lasciarsi morire”

“Lascio ai medici decidere, mia figlia morirà clinicamente. Ci sono dei protocolli per uscire da questa situazione. Il problema è che siamo stati i primi e gli unici ad aver sollevato il problema della libertà di cura e di terapia in una condizione di incapacità di intendere e di volere”. Ai microfoni di Radioanch’io, Peppino Englaro, questa mattina, ripete con la determinazione di sempre la sua volontà ad andare fino in fondo.
“Una volta che a mia figlia verrà concesso il diritto di lasciarsi morire – dice il papà di Eluana, che vive in stato vegetativo da 16 anni – uscirò dalla scena pubblica senza alcuna ombra di dubbio. Non ho nessun interesse ad espormi mediaticamente”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *