Addio a Paul Newman

Paul Newman aveva 83 anni e da tempo era malato di cancro. Indimenticabile protagonista di film come ‘Lo spaccone’, ‘Nick mano fredda’, ‘La gatta sul tetto che scotta’, ‘La stangata’, ‘Butch Cassidy’, fino all’ultimo ‘Era mio padre’ del 2002, Paul Newman era malato di cancro ai polmoni (notizia diffusa lo scorso 31 luglio) e ad agosto aveva lasciato l’ospedale dichiarando che avrebbe preferito morire a casa.

L’esordio sul grande schermo risale al 1954 con ‘Il calice d’argento’ di Victor Saville, poi nel 1956 la prima vera affermazione con l’interpretazione del pugile Rocky Graziano in ‘Lassu’ qualcuno mi ama’ di Robert Wise. Nel 1986, dopo trent’anni di carriera, vinse l’Oscar (che non ritiro’ in segno di protesta per le troppe volte che era stato candidato e mai premiato) come miglior attore per ‘Il colore dei soldi’ di Martin Scorsese, sequel dello ‘Spaccone’ in cui Paul Newman recitava al fianco di Tom Cruise.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *