LA BOUVETTE DELL'INFORMAZIONE
Lunedì 27 Marzo 2017

Bonus furbizia

di Carmelo Sorbera

L’aumento del Bonus elettrico decretato dal Ministero dello Sviluppo e rideterminato dall’Autorità per l’energia è l’emblema della furbizia tutta italiana manipolatrice delle condizioni economiche delle famiglie.
Parliamo di quanto è stato deciso con il DM del 29 dicembre 2016 che innalza dal 20% al 30% lo sconto in bolletta per le famiglie aventi diritto all’agevolazione chiamata Bonus elettrico, unico ammortizzatore economico previsto del Governo.
Nel decidere tale aumento percentuale è stata modificata l’applicazione, da spesa netta a spesa lorda, quindi mentre il precedente importo del Bonus era al netto delle imposte e riduceva la spesa in bolletta prima dell’Iva, con la nuova disposizione al lordo delle imposte, lo sconto viene ridimensionato; a tali disposizioni, subito, opportunamente, è stata data tempestiva attuazione dall’Autorità per l’energia con la determinazione 01/2017 del 12 gennaio 2017, di seguito il risultato che tutto ciò ha per una famiglia.
Nell’analisi non possiamo dimenticare l’effetto economicamente negativo per le famiglie della riforma in atto con la delibera 582/2015/R/EEL dell’Autorità per l’energia che sta eliminando per tutte le famiglie le differenziazioni dei prezzi per scaglioni di consumo per i costi per il trasporto dell’energia e gli oneri di sistema che rappresentano circa il 40% della bolletta.
Per semplificare una famiglia residente per un’utenza di energia elettrica e un consumo annuale di 1800kWh prima dell’inizio della riforma pagava per oneri di sistema, quote fisse e quote potenza, per servizi di rete un totale di €139, dal 1° gennaio 2017 tale cifra è rideterminata in €182 con un aumento al lordo dell’imposte di €47,50; non possiamo pensare che sia il MISE che l’Autorità per l’energia, artefici della riforma, non ne tengano conto nelle loro decisioni. Segue…

APP gratuita “Edicola”

di quinews

Disponibile su Google Play Store, l’APP gratuita “Edicola” una volta installata permette di accedere direttamente ai più importanti quotidiani italiani e, da poco, a seguito dell’ultimo aggiornamento, anche ai quotidiani regionali.

Segue…

Mario Alinei, allievo di Ambrogio Donini

di Italo Arcuri

Oggi su “la Repubblica” intervista di due pagine a Mario Alinei, uno dei più grandi linguisti viventi, autore di importanti studi di linguistica storica e antropologica, professore emerito all’Università di Utrecht, allievo di Ambrogio Donini.
Nell’intervista, Mario Alinei, che compie 90 anni, cita Ambrogio Donini tante volte, definendolo, insieme a Ernesto Buonaiuti e Iside Mercuri, “maestro di formazione intellettuale e morale”.
Un anno e mezzo fa, quando ho avuto il piacere e l’onore di intervistare Mario Alinei per ghermire un suo ricordo su Donini, da inserire, come poi ho fatto, nel mio libro “Ambrogio Donini e la storia delle idee” ho avuto, chiara e netta, la sensazione di trovarmi di fronte ad un personaggio dotato di una cultura smisurata, vasta, libera e senza schemi, né temporali e tantomeno spaziali. Segue…

INTERVISTA A ENZO DE SANTIS, SINDACO DI PONZANO ROMANO

di Italo Arcuri


“ORGOGLIOSO DI ESSERE RIUSCITO A MANTENERE AL MINIMO LA PRESSIONE DELLE TASSE, TRA LE PIU’ BASSE A LIVELLO NAZIONALE E DEI LAVORI PER LA VALORIZZAZIONE DEL CENTRO STORICO, I NOSTRI LUOGHI RICCHI DI STORIA E SPIRITUALITA”
Sindaco, come va il Comune di Ponzano?
“Va come tutti i Comuni d’Italia che cercano di tenere la schiena dritta nonostante tutto remi contro: dalle finanze che scarseggiano al groviglio normativo che impone ai nostri dipendenti, ragionieri su tutti, di stare sempre con le carte in mano per applicare e interpretare bene le leggi che mutano di continuo”.
Fare il Sindaco di un piccolo Comune, in momenti di crisi, non è di certo facile. Missionari o eroi? Segue…

Mafia Capitale, la relazione Gabrielli

di quinews

Mafia Capitale, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Presidente della Repubblica che dispone lo scioglimento del Municipio X di Roma con la “gestione straordinaria”, al decreto allegata anche la relazione del prefetto Franco Gabrielli.

dal DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 27 agosto 2015 Nomina della commissione straordinaria per la provvisoria gestione del Municipio X di Roma Capitale. (15A06859) (GU Serie Generale n.214 del 15-9-2015): Segue…

Qui Libri

Qui Media