Puglia, lavoro nero: 10 miliardi di euro


Oltre 10 miliardi di euro il volume d’affari del lavoro irregolare in Puglia nel 2009: è quanto emerge da uno studio dell’Uil di Puglia e di Bari, è quanto si desume analizzando i dati relativi al PIL, il reddito pro capite, il valore della produzione, i consumi delle famiglie e l’occupazione autonoma e dipendente.
Lo studio mette in risalto i 276.753 lavoratori irregolari ed il loro prodotto di oltre 10 miliardi di euro.
Aldo Pugliese, segretario generale dell’Uil di Puglia e di Bari afferma: “Esprimiamo grande preoccupazione per la consistenza del lavoro sommerso in Puglia. Dal nostro studio si può affermare che il 20,7% della forza lavoro nella regione sia irregolare. Si tratta di una situazione allarmante, considerato che il tasso d”irregolarità a livello Italia è del 15,6% e che la Puglia, in una classifica a carattere nazionale, si colloca al quarto posto tra le peggiori”. http://www.radiobombo.it

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *