Misure di austerità “manifestazione a Lisbona”

Migliaia di lavoratori della Pubblica Amministrazione e dipendenti privati hanno manifestato a Lisbona contro le misure del governo di Jose Socrates destinate a correggere le finanze pubbliche.
Il governo portoghese è impegnato a riportare il disavanzo sotto il 3% per il 2013.
Dopo aver annunciato a febbraio un primo programma di austerità basata principalmente su tagli alla spesa, il governo socialista ha introdotto a maggio nuove misure tra cui un aumento generalizzato delle tasse, il congelamento delle assunzioni per i dipendenti pubblici e l’eliminazione di protezione per i disoccupati.
Le misure di austerità dovrebbe contribuire ad accelerare il risanamento delle finanze pubbliche contro il rischio di contagio dalla situazione greca.
Nel 2009 il disavanzo portoghese ha raggiunto il 9,4% del PIL.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *