Afghanistan: muoiono due italiani

Due soldati italiani sono stati uccisi e altri due, un uomo e una donna, sono stati gravemente feriti in seguito ad un attacco subito nel nordest dell’Afghanistan. I soldati feriti non sono in pericolo di vita. L’esplosione dell’ordigno ha causato loro ferite gravi, prevalentemente alle gambe: entrambi sono ora ricoverati all’ospedale di Herat.
Le due vittime dell’attentato sono il sergente Massimiliano Ramadu’ di 33 anni, di Velletri (Roma) e il caporalmaggiore Luigi Pascazio, di 25 anni, della provincia di Bari.
I quattro soldati rimasti coinvolti nell’attentato sono tutti alpini della brigata Taurinense. Si tratta di alpini del 32/0 reggimento genio alpino di Torino. (Ansa)

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *