30 anni di legge d’emergenza

Egitto. La legge d’emergenza in vigore dal 1981, quando venne assassinato il presidente Sadat è stata estesa per altri due anni dal Parlamento egiziano, legge che secondo l’opposizione viene usata per soffocare i dissidenti.
Il parlamento egiziano, con la maggioranza del Partito Nazionale Democratico del presidente Mubarak ha approvato l’estensione della controversa legge che conferisce al governo il diritto di arrestare le persone senza accuse, di trattenere detenuti per un tempo indefinito, limitando la libertà di espressione e di riunione, e di mantenere un tribunale di sicurezza speciale.

Per la prima volta il governo egiziano ha spiegato la sua decisione annunciando che la legge di emergenza sarà usata solo in casi di terrorismo e traffico di droga.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *