3000 alloggi da bonificare dal cartongesso cinese

Sono oltre 3000 negli Stati Uniti i proprietari di case inquinate dal gesso importato dalla Cina.
Le raccomandazioni delle autorità di bonificare gli alloggi seguono studi scientifici che hanno messo in evidenza l’inquinamento nell’aria di idrogeno solforato, emesso in quantità cento volte superiore alla norma, a causa dell’alta concentrazione di zolfo nel gesso importato dalla Cina.

L’idrogeno solforato classificato ad alte concentrazioni come veleno, a basse dosi può causare disturbi neurologici, respiratori, motori, cardiaci e potrebbe essere collegato ad un aumento di aborti spontanei nelle donne, molte volte i danni sono irreversibili e da risultati recenti emerge anche la sua potenzialità, alle basse dosi, di stimolare la comparsa di cancro al colon.

Le importazioni di muro a secco, negli USA, sono stati vietati nel 2009, ma molte delle 3.082 case elencate con placche tossiche, oltre la metà in Florida, sono state costruite nel 2006 e nel 2007. Iniziative parlamentari hanno chiesto al governo di protestare ufficialmente con la Cina.
Dato il costo di tali lavori si prevede siano disponibili dei fondi del governo federale per la ristrutturazione degli alloggi fatiscenti per le comunità locali più colpite, ma nessun aiuto di Washington è previsto ai singoli proprietari.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *