Scudo fiscale: c’è tempo fino al 31 dicembre “2010”

La circolare dell’Agenzia delle Entrate (n.50 del 30 novembre 2009) elegantemente e gentilmente afferma di non volere penalizzare i “contribuenti” che oggettivamente sono impossibilitati a perfezionare le operazioni di emersione in tempi brevi, e nella sua infinita saggezza ritiene ragionevole una proroga di un anno ossia individua il termine ultimo nel 31 dicembre 2010.
C’è tempo fino al 31 dicembre 2010 per terminare le operazioni di emersione, scrive il sito del Governo italiano e continua: “Lo ha precisato l’Agenzia delle Entrate con una circolare nella quale si spiega che i contribuenti che non potranno perfezionare le operazioni di rimpatrio o regolarizzazione entro il 15 dicembre 2009, per cause oggettive esterne, hanno tempo fino al 31 dicembre 2010 per terminare l’iter. È confermato che l’imposta straordinaria del 5 per cento deve essere comunque pagata entro il 15 dicembre 2009 e che lo scudo produce effetti fin dalla data di pagamento dell’imposta”.
Il tutto è veramente commovente.

Carmelo Sorbera

Carmelo Sorbera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *