E’ festa per la cattura di Raccuglia


Arrestato il boss Domenico Raccuglia, a Calatafimi, nel Trapanese, ricercato da 15 anni, già inserito nell’elenco dei latitanti più pericolosi, è considerato il numero due di Cosa Nostra, dopo Matteo Messina Denaro. Raccuglia, detto il “veterinario”, era stato l’ex “delfino” del boss Giovanni Brusca, già condannato a tre ergastoli, tra cui il terribile omicidio del piccolo Giuseppe Di Matteo, sciolto nell’acido per vendetta contro il padre collaboratore di giustizia.
Scene di festa per la cattura in questura sia tra i cittadini che tra le forze dell’ordine.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *