Cit Group dichiara lo stato d’insolvenza

CIT Group ha dichiarato lo stato d’insolvenza, annunciando che i creditori hanno già approvato il piano di riorganizzazione del gruppo finanziario Usa. CIT ha lottato per rimanere in vita dopo che il governo federale ha rifiutato di iniettare più liquidità nel finanziatore delle piccole imprese. Il fallimento è arrivato nonostante i 2,3 miliardi dollari ottenuti dai fondi del Tesoro, Troubled Asset Relief Program, in cambio di emissione di azioni privilegiate al governo.
Il fallimento di CIT Group rischia di lasciare un milione di piccole e medie imprese senza più prestiti in un momento in cui è molto difficile trovare credito.
CIT Group si aspetta di uscire dalla bancarotta il più rapidamente possibile. “La decisione di procedere con il nostro piano di riorganizzazione consentirà CIT di continuare a fornire finanziamenti per le nostre piccole imprese e clienti del mercato di mezzo, due settori che rimangono di vitale importanza per l’economia degli Stati Uniti”, ha detto Jeffrey M. Peek, presidente uscente CIT e capo esecutivo.

Carmelo Sorbera

Carmelo Sorbera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *