Honduras, Tg1, spot al golpista


Anche il TG1 ‘legittima’ il golpista dell’Honsuras? A vedere l’edizione delle ore 20 di ieri sera, pare di sì. Un servizio del TG1 si è trasformato in uno spot a favore del golpista Roberto Micheletti, autore del colpo di Stato in Honduras.

 La situazione in quel Paese è drammatica, con la sospensione dei diritti civili, arresti e manifestazioni soppresse, ma per il TG1 la notizia è di colore, visto che il golpista è di origine bergamasca e tifa la suadra di calcio dell’Atalanta.

Il servizio andato in onda parla addirittura di esempi di ‘storie di immigrazione e di riscatto…”. Nessuna parola di condanna di un golpista che, nei giorni scorsi, a capo delle forze armate, ha cacciato dal paese il legittimo presidente Manuel Zelaya, ha sospeso numerose libertà costituzionali ed ha scatenato una violenta repressione nel Paese centro-americano, nessuna spiegazione del fatto che il suo governo non è stato riconosciuto da nessun altro Stato al mondo, Usa compreso. Della serie: ‘Italiani brava gente’ (la Libia non ha insegnato nulla, evidentemente).

Con la scusa dell’origine bergamasca del dittatore siamo arrivati al punto di legittimare un colpo di Stato condannato da tutta la comunità internazionale? Oramai l’informazione berlusconiana, in Rai e Mediaset, visto che due giorni fa analogo servizio è andato in onda sul TG di Italia1, omaggia chi schiaccia la democrazia e cancella le libertà. L’informazione che diventa spettacolo non ci piace affatto!

Italo Arcuri

Italo Arcuri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *