Influenza A(H1N1) oltre 70.000 persone nel mondo

L’influenza A (H1N1) continua a diffondersi, si calcolano 70. 893 persone infettate in tutto il mondo e 311 morti, secondo l’ultimo bilancio pubblicato lunedì dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).
Il numero di pazienti ha registrato un aumento di oltre 11 000 casi nella revisione dell’OMS dei dati divulgati venerdì sul sito web.
Il più grande aumento del numero di pazienti è stato registrato negli Stati Uniti (6.268), che ora ha 27.717 casi, e rimane il paese più colpito al mondo. Un aumento si è avuto in Canada, con 1.043 nuovi casi per un totale di 7.775. La Gran Bretagna è il paese europeo più colpito dal virus, con 4.250 pazienti, tra cui 653 nuovi casi.
L’OMS pone la “rilevanza” delle statistiche, osservando che alcuni dei paesi più colpiti, tra cui gli Stati Uniti, hanno rinunciato a riconoscere tutte le contaminazioni. Inoltre, l’organizzazione ritiene che molti paesi poveri non abbiano i mezzi per rilevare la presenza del virus.
La società farmaceutica La Roche produttrice dell’antivirale Tamiflu ha annunciato un primo caso di resistenza al suo farmaco in Danimarca, un paziente infetto dal virus AH1N1 è guarito trattato con un altro tipo di farmaco.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *