Il Vaticano colloca M. Jackson nell’olimpo della musica pop

L’Osservatore romano a sorpresa racconta il mito e la leggenda di Michael Jackson collocandolo nell’olimpo della musica pop vicino ai miti del rock e del pop scomparsi prematuramente con una morte drammatica o violenta a partire dalla meta’ degli anni ’60.

La vita sregolata e piena di eccessi dell’autore di Thriller, non ha insomma scalfito il riconoscimento artistico che l’Osservatore ha voluto tributargli. ‘Ma sara’ morto davvero?’, si chiede il quotidiano della Santa Sede nell’articolo dedicato alla star americana, quindi aggiunge: ‘Ci sarebbe poco da stupirsi se tra qualche anno venisse riconosciuto in una stazione di servizio di Memphis, magari assieme all’ex suocero Elvis Presley, un altro di quei miti che, come Janis Joplin, Jim Morrison, Jimi Hendrix o John Lennon, non muoiono mai nell’immaginazione dei loro fan. E un mito del pop e’ sicuramente Michael Jackson, morto ieri all’eta’ di cinquant’anni’.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *