“Dal premier donne legate ai clan”

LO SCRIVE L’ESPRESSO – “Dinanzi al leader del Pdl sono persino arrivate donne legate ai clan”. Lo scrive il settimanale ‘L’Espresso’ in un articolo dedicato all’inchiesta di Bari intitolato ‘No Giampi no party’ che sara’ pubblicato sul numero in edicola da domani e del quale è stata diffusa un’ anticipazione.
Nell’inchiesta ‘l’Espresso’ ricostruisce la figura di Giampaolo Tarantini – l’uomo che avrebbe ingaggiato le ragazze da portare alle feste a casa del premier Silvio Berlusconi – che, ‘in decine di colloqui ad ogni ora del giorno e della notte’ parla con il presidente del Consiglio. Il quale con Tarantini ‘non aveva ne’ imbarazzi ne’ segreti. Tanto da arrivare – scrive L’Espresso – a descrivere nei particolari, dal colore dei capelli fino alla misura delle curve, il tipo di ragazze che voleva fossero inviate a palazzo Grazioli o villa Certosa’.

Quali gli amici? ‘Due in particolare: l’ex onorevole Tato Greco, figlio del senatore di Forza Italia Mario Greco e nipote dei potentissimi Matarrese, e Giuseppe Tedesco, titolare di imprese di forniture sanitarie e figlio di Alberto, gia’ assessore della giunta regionale di Nichi Vendola, oggi indagato per una maxitruffa sanitaria e in procinto di diventare parlamentare del Pd, dopo l’elezione a Strasburgo del deputato Paolo De Castro’.
E sara’ proprio Greco, scrive l’Espresso, a candidare in Comune ‘la escort Patrizia e a presentare alla circoscrizione la sua amica Barbara Montereale, entrambe nella lista fondata dal ministro Raffaele Fitto, ‘La Puglia prima di tutto’.’ Ma Tarantini e’ anche l’uomo che ‘tenta di infilarsi nel piatto ricco della Protezione Civile’, che ‘vuole fare intermediazione con gli enti pubblici’ e che nell’estate del 2008, scrive L’Espresso ‘spicca il volo: affitta una villa holliwoodiana, noleggia aerei privati, partecipa e feste e cene importanti, da quelle con Abramovich e Berlusconi a villa Certosa fino agli incontri conviviali sulla barca di uno dei figli di Gheddafi, dove porta con se un’ottantina di ospiti’. E al suo fianco ‘ha sempre soubrette e belle donne: da Manuela Arcuri a Francesca Lana, da Sara Tommasi a Carolina Marconi sino alla popolarissima Belen’.

Edgardo Fulgente

Edgardo Fulgente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *