L’Italia spende troppo per le pensioni

LO SOSTIENE L’OCSE – “L’Italia spende troppo per le pensioni, quasi il doppio della media dei Paesi Ocse”. Lo evidenzia un rapporto dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico spiegando che da noi la spesa è pari al 14% del Pil rispetto a una media del 7,2%. La spesa pensionistica in Italia, sulla base dei dati del 2005, assorbe circa un terzo della spesa pubblica italiana (30% contro il 16% della media Ocse).

Secondo il Rapporto, i contributi pensionistici nel nostro Paese pesano per il 33% dei salari lordi contro una media Ocse del 21%, mentre le pensioni delle donne in Italia sono più basse di un terzo rispetto a quelle degli uomini.

Un altro allarme arriva dalla Commissione Europea: “Le finanze pubbliche italiane sono vulnerabili agli squilibri interni legati all’alto debito pubblico e potrebbero portare ad un alto costo del capitale per l’intera economia, pesando così sul potenziale di crescita”, si legge nel rapporto 2009 sullo stato delle finanze pubbliche della Ue.

In Italia, prosegue il rapporto, la percezione dei rischi legati alla crisi dei mercati è però contenuta, grazie alla “prudente risposta di bilancio del governo italiano alla recessione, insieme alla relativa solidità del sistema bancario italiano”.

Edgardo Fulgente

Edgardo Fulgente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *