Caro Ministro Bondi, così non va

Così non va. Bondi su ‘il Giornale’ definisce ‘la Repubblica’ una insidia per la democrazia (leggasi articolo nella home di quinews, ndr).

Un Ministro della Cultura che attacca la libera informazione è quanto di peggio possa avvenire in una democrazia compiuta. La libertà di informazione è materia troppo preziosa: non può divenire motivo del contendere politico. Invitiamo il Ministro Bondi a prendere le distanze da quanto scritto da se medesimo. La libertà di informazione viene addirittura prima della politica. Così vuole la regola non scritta di ogni democrazia. Altrimenti non c’è politica.

Italo Arcuri

Italo Arcuri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *