Immigrazione – Grecia protesta musulmana

Scontri tra la polizia e circa 1.000 manifestanti a maggioranza musulmani ad Atene, dopo che un funzionario della polizia ha strappato un Corano, il libro sacro dei musulmani, che apparteneva ad un immigrato iracheno, durante il controllo dei documenti d’identità.
La polizia in tenuta antisommossa ha risposto sparando gas lacrimogeni a seguito del lancio di pietre e bastoni da parte dei manifestanti. La Grecia a prevalenza cristiana ortodossa, è accusata dall’associazione di diritti umani di non tutelare abbastanza gli immigrati, che ogni anno l’attraversano a migliaia illegalmente in cerca di una vita migliore in Occidente, e molti dei quali rimangono nel Paese intrappolati in un limbo giuridico vivendo in squallidi e sovraffollati appartamenti.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *