Giappone: 135 casi di influenza A/H1N1- OMS livello 6?

Il numero di pazienti affetti da influenza A /H1N1 è aumentato rapidamente da sabato nelle due vicine prefetture di Osaka e Hyogo, un totale di 135 casi sono stati confermati, con la chiusura di 2.000 scuole nelle zone colpite ad ovest dell’arcipelago. 
La diffusione delle infezioni in Giappone potrebbe portare l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ad aumentare il livello di allarme al massimo di 6, che significa l’esistenza di un secondo focolaio di epidemie cresciuto al di fuori dell’America. La fase 6 è una vera pandemia, caratterizzata da focolai in almeno due regioni del mondo. Tutto ciò significherebbe per il mondo affrontare la sua prima pandemia del XXI secolo.
Le autorità giapponesi hanno messo in guardia temendo che centinaia di persone possano essere già infette, l’epidemia si sta rapidamente diffondendo in aree urbane densamente popolate.
Il Ministro della Sanità Yoichi Masuzoe ha avvertito che bisogna agire rapidamente sul presupposto che il virus sia già diffuso in tutto il Paese, e il Primo ministro Taro Aso ha esortato a “mantenere la calma” nel corso di una conferenza stampa spiegando che dei pazienti con malattie croniche come il diabete sono in gravi condizioni, ma la maggior parte delle persone recuperano dopo aver ricevuto rapidamente un trattamento adeguato .

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *