Obama incontra Peres

Il Presidente Barack Obama ha incontrato il suo omologo israeliano Shimon Peres alla Casa Bianca. L’incontro è stata condotto tra i due alleati sui temi del processo di pace in Medio Oriente e la minaccia iraniana.
Peres è il primo rappresentante d’Israele ad incontrare Obama dopo l’arrivo della nuova amministrazione e dopo le elezioni di febbraio in Israele che hanno portato alla formazione di un governo di destra guidato da Benjamin Netanyahu, anche lui invitato a Washington tra qualche settimana. Durante l’incontro, ha detto Peres, Obama ha dichiarato che il suo sostegno per la sicurezza di Israele è inequivocabile.
Il presidente israeliano ha detto che il capo del governo Netanyahu ha approvato gli impegni della tabella di marcia avallata dagli Stati Uniti, in risposta ad un quesito circa l’assenza di posizione del nuovo governo israeliano, finora, su una soluzione a due Stati (Israele e Palestina), sostenuto da Washington e dalla comunità internazionale.
Peres ha rilevato che il Primo Ministro ha espresso la disponibilità a riprendere i negoziati di pace con i palestinesi senza ritardi e senza condizioni su tre piste: politico, economico e sicurezza.
Netanyahu disponibile per un “nuovo” approccio per raggiungere la pace, ma senza menzionare l’obiettivo dei due Stati. Shimon Peres nonostante la diffidenza dello Stato di Israele nei confronti di questo approccio ha ritenuto positivi gli sforzi per il dialogo di Washington con l’Iran.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *