Crisi, Tremonti: “Osservatori in Prefetture? Scelta lungimirante”

Con gli osservatori presso le Prefetture è stata compiuta una “scelta lungimirante”.

Il ministro dell’economia, Giulio Tremonti, difende la scelta del governo che, spiega, istituisce “una sede territoriale per gestire fatti di crisi”. Da duecento anni, ricorda il ministro, “se c’e’ una crisi aziendale si va dal prefetto, per questo le prefetture hanno gia’ questa funzione di controllo e di gestione”. L’opzione degli osservatori, “ripresa alla lettera dal provvedimento francese”, e’ importante perche’ “dove si utilizza denaro pubblico ci deve essere trasparenza” e perche’ “sul territorio si puo’ fare meglio di quanto si puo’ fare portando tutto a Roma”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *