Staminali, GB, progetto per produrre sangue umano artificiale

Un team di ricercatori britannici ritiene di poter a breve arrivare alla produzione di sangue umano “artificiale”, privo da rischi di infezioni, ottenendolo da cellule staminali embrionali. La notizia la dà il quotidiano ‘The Independent’.

Il giornale parla della possibilità di creare a breve “synthetic blood”, e rivela che in settimana saranno resi noti i particolari del progetto di ricerca che punta a ottenere quantità illimitate di sangue, per arrivare entro 3 anni alla trasfusione su volontari.

I ricercatori, secondo il giornale, concentreranno le loro indagini scientifiche su embrioni umani rimasti inutilizzati da trattamenti di fecondazione assistita, alla ricerca di quelli in grado per svilupparsi nel gruppo sanguigno 0-negativo. Si tratta di quello più raro, lo hanno solo il 7% degli esseri umani, ma anche quello compatibile con ogni altro gruppo, e che può dunque essere dato a chiunque senza rischio di rigetto.

Il progetto, che non mancherà di suscitare polemiche, coinvolgerà il “Servizio Trasfusioni e Trapianti” del Servizio sanitario nazionale britannico, l’omologo scozzese e il Welcome Trust, il più grande ente di beneficenza per la ricerca medica. Il piano sarà guidato dal professore Marc Turner della Edimburgh University.

Edgardo Fulgente

Edgardo Fulgente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *