Austria, Josef Fritzl: “Mi riconosco colpevole di tutto”

Josef Fritzl, il padre-mostro d’Austria, alla sbarra a St. Poelten, si è detto “pentito”. Dopo aver visto il lungo video testimonianza della figlia, sottoposta a 24 anni di sue violenze, stupri e aggressioni, ha ammesso tutte le colpe che gli vengono imputate.

“Mi riconosco colpevole di tutti i capi d’imputazione nell’atto d’accusa”, compreso l’omicidio, ha dichiarato. Il presidente del tribunale, Andrea Humer, gli ha chiesto cosa l’abbia spinto a cambiare completamente posizione: “La testimonianza video di mia figlia”, ha laconicamente risposto, prima di ribadire: “Mi riconosco colpevole, mi dispiace”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *