Stoccarda, è strage: 16 morti

“Sconvolto”. Il governo tedesco si dichiara profondamente sconvolto per la strage avvenuta oggi in un liceo vicino a Stoccarda. Lo ha riferito un portavoce dell’esecutivo del cancelliere Angela Merkel. E sconvolti e sotto shock, in effetti, lo siamo un po tutti. 24 ore dopo Alabama, un’altra folle strage. Per la Germania si tratta del quarto massacro in una scuola nel giro di sette anni.

Alle 9.30 di stamane, minuto più minuto meno, un ragazzo di 17 anni è entrato nel suo ex istituto, la Albertville-Realschule di Winnenden, che ospita mille studenti, si è diretto verso due classi e ha cominciato a sparare a caso, uccidendo 3 insegnanti e 9 studenti. Subito dopo è salito sull’auto del padre ed è fuggito. Durante la fuga il 17enne ha aperto il fuoco contro un passante, uccidendolo.

La caccia all’uomo è finita qualche ora dopo nei pressi di un supermercato di Wendlingen (a una quarantina di chilometri dalla scuola di Winnenden), dove il giovane ha colpito a morte 2 passanti ed è stato infine ucciso dalla polizia. Nella sparatoria sono rimasti gravemente feriti due agenti. Il bilancio della strage è di 16 morti, compreso il killer.

Secondo una tv pubblica tedesca, la polizia ha perquisito la casa dei genitori dell’autore del massacro, ritrovando 16 armi legalmente registrate. L’ipotesi è che l’arma usata dal giovane provenga dall’arsenale dei genitori.

admin

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *