Obama toglie i limiti sulle staminali

Finalmente, la notizia che tutti aspettavamo. Barack Obama ha confermato di aver tolto i limiti imposti da George W. Bush ai finanziamenti federali alla ricerca sulle staminali. L’annuncio, a lungo atteso, è arrivato durante una conferenza stampa alla Casa Bianca. “Le scelte sulla ricerca scientifica – ha detto il presidente americano – devono essere basate sui fatti, non sull’ideologia”.

Barack Obama, oltre ad aver firmato l’ordine esecutivo sulle staminali embrionali, ha anche firmato un memorandum per delineare le linee guida dell’amministrazione in materia di rapporto tra scienza e politica.

“Promuovere la scienza – ha affermato ancora Obama – non ha a che fare solo con il mettere a disposizione le risorse, ma anche con il proteggere la libertà della ricerca scientifica”. Obama ha accusato l’amministrazione Bush di “aver agito in modo ideologico sulla ricerca sulle staminali”. “Il governo precedente – ha detto – ha imposto quella che io ritengo una falsa scelta tra solida scienza e valori morali”.

“Nel caso delle staminali embrionali – ha aggiunto Obama – credo che le due cose non siano inconsistenti: come persona di fede, credo che siamo chiamati a prenderci cura l’uno dell’altro e a lavorare per ridurre la sofferenza umana. Credo che ci sia stata data la capacità e la volontà per perseguire questa ricerca, e l’umanità e la coscienza per farlo in modo responsabile”.

Nel memorandum, Obama ha dato disposione all’Ufficio della Casa Bianca che si occupa di scienza e tecnologia di “sviluppare una strategia che ristabilisca l’integrità scientifica nell’iter delle scelte del governo”.

Gli Stati Uniti, inoltre, ribadiscono il no alla clonazione umana per fini riproduttivi. “Il nostro governo – ha detto Obama a tal proposito – non aprirà la porta all’uso della clonazione per la riproduzione umana. E’ pericoloso, profondamente sbagliato, e non ha un posto nella nostra società, o in alcuna società”.

La decisione di Obama è commentata anche in Italia. “Mi auguro – ha detto la ricercatrice e direttore del Centro di Ricerca sulle Cellule Staminali dell’Universita’ Statale di Milano, Elena Cattaneo – che la ‘svolta’ di Obama apra la via ai finanziamenti per tutta la ricerca”. “Noi – ha aggiunto – in Italia rischiamo di essere parassiti lasciando correre gli Usa davanti a tutti, salvo poi cercare di sfruttare le loro scoperte, sempre ammesso di esserne in grado”.

admin

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *