6 anni al gigolò che ricattò la Klatten

6 anni di reclusione. E’ la condanna emessa dal Tribunale di Monaco contro Helg Sgarbi, il gigolò svizzero di 44 anni riconosciuto responsabile di truffa e ricatto ai danni di 4 ricche donne tedesche, tra cui l’ereditiera della Bmw, Ursula Susanne Klatten.

Sgarbi avrebbe ricattato per mesi la Klatten con dei video su cui aveva registrato i loro incontri erotici, minacciandola di spedirli alla stampa tedesca. L’uomo, inoltre, l’avrebbe costretta a pagare 7milioni e mezzo di euro per metterlo a tacere. Alla seconda enorme richiesta di denaro da parte del gigolò, l’ereditiera della Bmw ha denunciato l’amante e i suoi complici.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *